Da uno per tutti a tutti per te. Ufirst e GoOpti, insieme per farti viaggiare smart!

Cosa può esserci  di meglio di risparmiare la risorsa più preziosa che abbiamo – il tempo – se non… risparmiarne di più?
Da ora è possibile grazie alla partnership tra uFirst e GoOpti, oggi attiva negli aeroporti di Milano, Roma, Treviso e Venezia.

Se siete già viaggiatori uFirst, conoscete la sensazione che si prova a evitare inutili sprechi di tempo ed energie quando ci si muove: fast track in aeroporto, zero coda e il gioco è fatto. Se non lo siete ancora, presto fatto: cliccate qui per un rapido aggiornamento, entrate nel nostro mondo e iniziate a pregustare la vostra prossima esperienza di viaggio no-stress.

GoOpti è il servizio di transfer che vi permette di raggiungere l’aeroporto da casa –  e viceversa –  con il massimo della convenienza e della comodità. Come un taxi ma al prezzo di un bus, GoOpti viene a prendervi dove lo desiderate e vi porta direttamente al vostro terminal di partenza. Stop all’ansia e a costi insostenibili per il parcheggio, e insieme il massimo della flessibilità: sia che partiate alle tre del mattino, sia che vi troviate lontano dalla città, GoOpti incontra le vostre esigenze e vi mette a disposizione un trasferimento personalizzato, comodo e puntuale. E lo fa anche se siete da soli: il servizio è assicurato anche se a bordo c’è solo un passeggero.

E per chi vuole assicurarsi il massimo del relax, c’è il pacchetto Super Sereno, con il quale GoOpti vi garantisce un nuovo biglietto se perdete il vostro aereo a causa del traffico, o il pernottamento o un transfer sostitutivo in caso di spostamento del volo.

Arrivati in aeroporto, non vi resterà che accedere a uFirst per attraversare i controlli senza attese: un’altra mossa fondamentale del vostro nuovo modo di viaggiare smart.

Massima comodità, minimo spreco di tempo…. E il bello deve ancora venire: l’unione fa la forza, e uFirst regala ai viaggiatori GoOpti uno sconto speciale del 20% sul primo acquisto di uno tra i servizi proposti dall’app.

Non vi resta che provare, uFirst e GoOpti vi aspettano.

Insieme, al servizio dei vostri viaggi intelligenti.

 

 

 

Parco a tema: divertimento… senza fila!

Inutile negarlo, è capitato a tutti. Programmare la gita in un parco a tema come regalo o premio per i nostri figli o nipotini, quasi come un piccolo sacrificio familiare, e poi trovarci… a spassarcela più di loro!

Pensati per entusiasmare bambini e ragazzi, queste vere e proprie centrali del divertimento non mancano infatti di regalare giornate da ricordare anche agli adulti.

Qualche esempio? Vediamone quattro, tutti diversi e tutti italiani, da non perdere. Leolandia è di sicuro il parco a tema più adatto ai piccini, mentre le attrazioni al cardiopalma di Gardaland sono il massimo per bambini più grandi. Il suggestivo spettacolo del cinema travolge gli avventori di Cinecittà World, e infine l’Acquario di Genova schiude alla vista dei suoi visitatori le meraviglie del mondo marino.

Tutti conosciutissimi e super-apprezzati, al punto che le famiglie sono disposte a tollerare lunghe code per provare questa o quella attrazione del parco. E se non fosse necessario? Proprio così, anche nei parchi a tema, saltare la fila oggi si può. Basta visitare la sezione dedicata sull’app uFirst e acquisire biglietti e pass con priorità all’ingresso del parco e per le singole attrazioni.

Qui potete scegliere il vostro parco di destinazione, selezionare la data e il numero di ingressi da acquistare, inserire la modalità di pagamento et voilà… pensarvi già sulle montagne russe a guardare dall’altro la coda interminabile che avete evitato!

In una giornata vi sarà possibile fare molte più tappe di quanto potreste fare dovendo includere nella permanenza le ore passate a stancarvi in fila.

Tutto con un sovrapprezzo minimo, ancora più ridotto se inserirete nella sezione Impostazioni dell’app il codice promo U1PARCHI, del valore di 3 euro, valido fino al 31 dicembre 2018.

E allora che aspettate? Prima che arrivi l’inverno, mano al calendario e… andate a divertirvi, con o senza bambini!

 

 

Canarie, dove l’estate non finisce mai.

È settembre inoltrato e tra un giorno di pioggia e qualche ora di traffico intenso, tutto sembra volerci ricordare che l’estate è lontana, e che dovremo trattenere il fiato per un bel po’ prima di ricominciare anche solo a immaginarci pigramente distesi sulla sabbia calda e sottile, magari a guardare un bel tramonto sorseggiando il nostro cocktail preferito.

A meno che… a meno che non siamo tra coloro che possono concedersi il lusso di andare in ferie a fine stagione. Forse abbiamo dovuto stringere i denti più degli altri, forse abbiamo dovuto resistere alla desolazione agostana, ma adesso è finalmente arrivato il nostro momento.

Non dobbiamo combattere con l’overbooking, sopportare la ressa o ingoiare il rospo di una tariffa stratosferica. Tutto è a nostro vantaggio. E se quello che ci preoccupa è il meteo di inizio autunno, perché abbiamo ancora tanta voglia di mare, niente panico: non dobbiamo fare altro che scegliere bene la nostra destinazione. E non serve cambiare emisfero.

A un passo da noi e in cima alla classifica dei luoghi dell’estate – mite – permanente c’è l’arcipelago delle Canarie. Sette isole accomunate dalla potenza della natura che le domina e immerse nell’immensità dell’Oceano Atlantico.

Le più note Fuerteventura, Tenerife, Lanzarote e Gran Canaria insieme alle meno battute La Palma, La Gomera e El Hierro compongono lo scenario da sogno che tiene insieme spiagge sconfinate, deserti vulcanici, vegetazione lussureggiante e acque cristalline, animato per di più dallo spirito vivace tipico della cultura spagnola.

E ce n’è davvero per tutti i gusti. Dalla movida intensa di del sud di Tenerife, contrapposta alla calma della sua zona più settentrionale, ai paesaggi lunari di Lanzarote, riserva UNESCO, e le sue silenziose spiagge di sabbia nera, ideali per chi è in cerca di pace; dal vento fortissimo di Fuerteventura, sogno di tutti i surfers, e le sue numerosissime spiagge caraibiche, alle variazioni climatiche di Gran Canaria e la sua ruggente vita notturna; dall’incontaminata natura di La Palma, con lo spettacolo delle sue piscine naturali, al bosco millenario e foltissimo di La Garajonay a La Gomera, fino ai ricchissimi fondali della piccola e tranquilla El Hierro.

Un paradiso dove l’inverno non arriva mai, pronto ad accoglierci e a sorprenderci ad ogni passo. Un viaggio che ne contiene molti altri e per il quale non serve aspettare la stagione giusta, perché la stagione giusta è sempre. Anche adesso.

Pronti a partire?

 





Iscriviti alla newsletter

Ricorda che potrai cancellare l’iscrizione in qualsiasi momento attraverso il link contenuto nelle newsletter.

Leggi l’Informativa Privacy